Stampa

Capoferri 2016

GARANTIRE UN’ASSISTENZA DI ALTA QUALITA’ ATTRAVERSO UNA VALUTAZIONE MULTIDISCIPLINARE BASATA SULLA COMPESSITA’ DEL PAZIENTE
Rosalba Capoferri1, Tiziana Poloni2, Manuela Moretti1, Alessandro Pizzo1, Francesco Pelliccia3, Maria Teresa Parisotto3
1NephroCare Italia, Napoli - Italia

2NephroCare Bolognini, Seriate - Italia
3Fresenius Medical Care, NephroCare Coordination, Bad Homburg - Germania

scarica poster

Introduzione

I Nefrologi sono responsabili delle prescrizioni dei pazienti, tuttavia gli infermieri devono valutare, educare e svolgere tutti i compiti assistenziali legati ai pazienti in cura nel centro dialisi. Diversi studi hanno dimostrato differenze nella qualità della cura dei pazienti, offerta da infermieri meno esperti, rispetto ad infermieri più esperti. Un’ulteriore difficoltà consiste nella variabilità dell’organizzazione del centro dialisi. Lo scopo di questo studio è stato quello di garantire gli stessi livelli di cura per i pazienti presenti nelle unità ospedaliere e quelli nelle dialisi satellitari, considerando l'esperienza degli infermieri e la complessità del paziente.

Metodologia

Il livello di indipendenza dei pazienti è stato valutato attraverso il Modified Barthel Index(MBI) e le comorbidità con l’Age adjusted Charlson Comorbidity Index(AaCCI) per ottenere così lo status delle condizioni generali del paziente, basato sulla complessità dell’individuo. L'analisi è stata eseguita in un'unità di dialisi ospedaliera e cinque unità satellite. Un totale di 180 pazienti sono stati valutati da 48 infermieri.

Risultati

La valutazione degli indici MBI e AaCCI, ha mostrato che i pazienti in tutte le unità di dialisi sono classificati tra minimamente complessi e complessi. Il tempo medio di esperienza degli infermieri in dialisi era di 13.4±8 anni.

Conclusioni

La valutazione dei pazienti ha rivelato che, indipendentemente dal tipo di unità di dialisi, non vi sono differenze significative tra i livelli di complessità dei pazienti. Il personale infermieristico dovrebbe quindi essere assegnato in maniera bilanciata sulla base del proprio grado di esperienza, nelle diverse realtà dei centri dialisi. La qualità delle cure dipende in gran parte da personale ben addestrato ed una valida organizzazione.

Bibliografia

  1. A scoping review and thematic classifi cation of patient complexity:offering a unifying framework - Alexis K. Schaink et al - Journal of Comorbidity 2012;2:1–9
  2. Organizing care for patients with chronic illness. - Wagner EH et al - Milbank Mem Fund Q. -1996;74:511–44

Abbiamo 66 visitatori e nessun utente online