Stampa

Pacifico/Fabbri/Savino/Benini/Briglio/Romeo/Spadafora/2014

TRAININ IN PAZIENTI PEDIATRICI  ITALIANI E STRANIERI IN DIALISI PERITONEALE
Autori: Pacifico Rosa, Fabbri Cinzia, Savino Giuseppe,
Coautori: Benini Stefania, Briglio Rosina, Romeo Nicola, Spadafora Giovanni
Azienda Ospedaliera Policlinico Universitario S.Orsola-Malpighi, Bologna

INTRODUZIONE

La salute nella nostra Nazione è protetta dalla Costituzione e dal codice deontologico (articoli 4 e 21 ). In Emilia Romagna gli stranieri rappresentano 11% della popolazione, pari a 487.000 unità, provengono da paesi poveri o da paesi in cui non vi è rispetto dei diritti civili. Dal maggio 2009 siamo gli specialisti di riferimento per la dialisi peritoneale nel minore pediatrico italiano e  straniero. Un percorso che parte dal  training, alla consulenza della terapia dialitica e al rifornimento del materiale sia a domicilio che in reparto pediatrico.

OBIETTIVO

  • Rendere autonoma la famiglia alla gestione della terapia dialitica e delle complicanze legate ad essa.
  • Diminuire l’aggressività legata ai problemi dell’immigrazione.
  • Aumentarne la compliance, fronteggiando situazioni complesse dovute alla lingua al credo religioso e allo stile di vita.

METODI E MATERIALI

Sicurezza della traduzione delle schede tecniche, in essere abbiamo schede tradotte in albanese, rumeno, inglese ed in arabo.

Le strategie: 

  • Aiuto del mediatore culturale affinché la comunicazione sia efficace.
  • Professionisti che abbiano  sviluppato empatia e capacità comunicative.
  • Professionisti formati, che abbiano consolidato una formazione specifica e appartenenti a gruppi selezionati ed accreditati.

RISULTATI

Dal 2009 abbiamo formato  12 famiglie appartenenti a diverse culture etniche e con problematiche psico-sociali. Le nazionalità di riferimento sono: italiane, rumene, arabe, senegalese ed albanese.

CONCLUSIONI

Il professionista formato e dedicato e la comunicazione sono elementi fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi

Contatti:
Rosa Pacifico, Azienda Ospedaliera S.Orsola Malpighi
posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.,
telefono 051 6362434