Stampa

2011 Nazionale Elia

Sybilla. La cartella infermieristica informatizzata: uno strumento per un nuovo modello di assistenza integrata al paziente in emodialisi
C. Elia, V. Guadagno (Bologna

La Cartella infermieristica è “lo strumento per rendere visibile, osservabile, misurabile ed evidente il processo di assistenza infermieristica”. La cartella infermieristica informatizzata non solo ne rappresenta l’evoluzione tecnologica, ma supporta in modo ottimale il modello organizzativo utilizzato dall’equipe infermieristica. In questo lavoro presentiamo il progetto Sibilla applicato dal Centro Emodialisi Malpighi dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna con il duplice obiettivo di uniformare il sistema informativo e di migliorare la qualità dell’assistenza, valorizzando il processo assistenziale mediante una attenta pianificazione degli interventi e la valutazione degli esiti. Sibilla è un applicativo sanitario, ordinato per schede che vive di “luce propria” e si interfaccia con il software Gepadial per una serie di informazioni e aspetti comuni sul paziente, ma gestisce autonomamente le attività infermieristiche.  Sybilla comprende le seguenti schede:

  • Home del paziente (cruscotto riepilogativo)
  • Dati di ingresso
  • Processo infermieristico:
    • Accertamento infermieristico
    • Valutazione giornaliera
    • Seduta dialitica
    • Sintomi intradialisi
  • Diario infermieristico
  • Accessi Vascolari
  • Scadenziario
  • Terapie

La videata generale, Home page, contiene le principali informazioni, in sola lettura, che riguardano il paziente e costituisce una sintesi delle informazioni presenti nella Cartella infermieristica. Nella successiva, Dati d’ingresso, le informazioni riguardano il domicilio, recapiti telefonici, l’anamnesi sociale, le allergie, la positività sierologica, la nefropatia di base. Con il Processo Infermieristico si apre la scheda Accertamento. Questa scheda raccoglie i dati del paziente all’ingresso, ogni sei mesi e quando si modifica la situazione clinica e organizzativa. E’ stata suddivisa in tre tabelle, una per i dati che riguardano la sfera emotivopsico- sociale, una per la sfera fisica e l’ultima interessa la stabilità clinica. All’interno di ogni tabella sono rappresentati diversi item e su ognuno è costruito un menù a tendina con le diverse opzioni. A ciascuna risposta corrisponde un punteggio che va da 0 a 3. Maggiore è il punteggio, maggiore deve essere l’intervento infermieristico. Questa suddivisione permette di individuare immediatamente quale deve essere l’aria di intervento infermieristico che ancora più chiaramente si rivela nella scheda di riepilogo dove viene visualizzato il punteggio parziale su ogni area non solo numericamente, ma anche graficamente mediante la simbologia emoticon. La scheda Valutazione Giornaliera si caratterizza dalla raccolta di notizie per identificare i problemi reali o potenziali della persona. Molto importante è la scheda della Gestione della Seduta e quella dei Sintomi Intradialisi dove l’attenzione è rivolta a collegare il bisogno/problema del paziente all’intervento infermieristico più efficace.Infatti è previsto che ad ogni problema presente corrisponda una serie di interventi infermieristici che saranno poi spuntati per registrare l’avvenuta attività e gli esiti della stessa. Nella maschera della Valutazione viene accertata l'efficacia del piano di assistenza. Si evidenzia se l'obiettivo è stato raggiunto, chiudendo lo stato del problema; in caso contrario apparirà nella pagina Home della dialisi successiva come problema attivo e quindi ancora da risolvere. Il Quadro di sintesi permette di classificare in percentuale gli interventi chiusi, quelli che hanno portato alla risoluzione del problema e il numero di eventi in cui si è verificato. Periodicamente il gruppo infermieristico in corso di audit clinico valuta il migliore intervento in assoluto, quello con la percentuale più alto, quello che fornisce la risposta immediata per rispondere efficacemente al bisogno rilevato in fase di pianificazione. Questa modalità risponde a due esigenza: personalizzare l’assistenza e uniformare i comportamenti professionali. Sempre in quest’ottica sono state progettate le schede Diario Infermieristico, Accessi Vascolari e Scadenzario. In sintesi Sybilla è un Software, web based, a supporto infermieristico per l’assistenza del paziente in emodialisi, le informazioni contemplate consentono all’infermiere di monitorare il paziente sin dal suo ingresso in dialisi, è integrato in GEPADIAL, per permettere una completa interazione medico - infermiere I risultati di questo progetto sono sia di tipo professionale che organizzativo:

  • controllo critico della qualità del trattamento dialitico erogato
  • rapidità di accesso ai dati con possibilità di effettuare audit interni, analisi statistiche ed elaborazioni al fine di promuovere la ricerca infermieristica;
  • rilevazione del fabbisogno assistenziale del paziente con conseguente distribuzione dei carichi di lavoro;
  • migliorare i processi decisionali;
  • garantire uno standard qualitativamente elevato dell’assistenza mediante il monitoraggio di indicatori specifici;
  • riduzione della possibilità di errore;

sono soltanto alcune delle possibilità prospettate. La realizzazione della cartella è stata veramente complessa, sia nella fase progettuale, sia in quella sperimentale. Come sempre l’informatizzazione richiede un forte investimento iniziale, materiale e umano, e solo successivamente si raccolgono i frutti di tanto impegno.