Articoli

Stampa

Stefanizzi-2008-33

 


SAPERE, SAPER ESSERE, SAPER FARE, SAPER DIVENIRE.
ESPERIENZA PROFESSIONALE TRA INFERMIERI TUTOR DEI CENTRI DIALISI MADRE DELL’AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA S.ORSOLA - MALPIGHI DI BOLOGNA 

Grazia Stefanizzi ¹    
S. Brintazzoli ²  
M.T.  De Marco ³
C.Guerrieri 4

¹ Infermiera Tutor U.O.Nefrologia  S.Orsola, Policlinico S.Orsola-Malpighi, Bologna
² Infermiera Tutor U.O.Dialisi  Malpighi Policlinico S.Orsola-Malpighi, Bologna
³ Infermiera Tutor U.O.Dialisi  S.Orsola, Policlinico S.Orsola-Malpighi, Bologna
4 Responsabile settore formazione e aggiornamento Policlinico S.orsola-Malpighi, Bologna


Introduzione
Il panorama infermieristico vede oggi professionisti provenienti da percorsi culturali e formativi diversificati. Partecipare attivamente alla logica innovativa che riguarda la formazione odierna dell’infermiere, vuol dire riflettere sul  significato di competenza considerata non come un insieme di atti tecnici, compiti lavorativi, conoscenze e capacità possedute dalla persona, ma nasce analizzando il soggetto in azione, considerando gli strumenti che utilizza sul campo e il modo in cui li combina.

Protagonista attivo di questo processo è il Tutor clinico che pensa all’insegnamento non più come trasferimento di saperi ma come processo che deve sfociare nel cambiamento del modo di pensare, agire, sentire. Nel suo ruolo il tutor modifica la maniera in cui sono organizzate le conoscenze e le esperienze, stimolando nuove capacità e modificando l’immagine del sé e del proprio ruolo.

 

Materiali e metodi
E’ stato costituito un focus group al quale hanno partecipato infermieri appartenenti ai due  centri Dialisi madre, dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Orsola-Malpighi di Bologna,
Il focus group ha:

-     individuato le attività dell’Infermiere in area di emodialisi

-     trasposto le attività nelle aree di apprendimento: cognitiva, gestuale, relazionale

-     raggruppato le attività nelle specifiche  competenze.

 

Risultati
Sono stati elaborati

  • la  Job Description dell’Infermiere di emodialisi

  • la Mappa di stato dell’Infermiere di emodialisi

  • la Mappa di stato del Tutor  clinico in ambito di dialisi

 

Conclusione
La riflessione sul Sapere, Saper essere, saper fare, Saper divenire, in ambito della professione infermieristica, si traduce nel significato di competenza.

La competenza è la capacità di padroneggiare una conoscenza, per cui si può  affermare che essa non può essere slegata dal patrimonio complessivo di un individuo, in termini di risorse e caratteristiche proprie del soggetto; e in tale senso diventa strumento valorizzante la professione infermieristica.

Il Tutor clinico, in questo contesto formativo è professionista garante del raggiungimento di obiettivi formativi, è facilitatore dell’acquisizione di conoscenze e competenze specifiche.